Cosa dovreste considerare – piccola guida ai materassi

Passate un terzo della vostra vita dormendo. Il modo in cui riposate in questo lasso di tempo è determinante per la vostra salute, il benessere e la capacità di rendimento di giorno. Vale quindi la pena adattare l’ambiente di sonno esattamente in base alle vostre esigenze personali. Un buon materasso convince in termini di ergonomia, clima del letto, igiene e longevità. Per scegliere il modello giusto, consigliamo una consulenza presso uno specialista in materia, e naturalmente una prova diretta – perché nessuno meglio di voi sa cosa vi fa bene. Al momento dell’acquisto, dovreste considerare quanto segue:

Peso e corporatura

“Un materasso duro fa bene alla schiena” – oggi questa tesi si considera superata. Se il corpo non può affondare a sufficienza nella zona spalle e del bacino, possono risultarne tensioni e disturbi circolatori. Alle persone con un basso peso corporeo si consiglia tendenzialmente un materasso più morbido, mentre le persone che pesano di più hanno bisogno di maggiore sostegno e in genere si trovano meglio su materassi più duri. Le designazioni del grado di rigidità dei produttori servono come punto di partenza, ma il comfort effettivo può variare da caso a caso. L’ideale è quindi provare in prima persona.

Dividete il letto con qualcuno molto più pesante o più leggero di voi? Allora si consigliano materassi con gradi di rigidità diversi, ma della stessa altezza. È facile evitare un indesiderato “spazio vuoto” utilizzando una fodera del materasso unica.

Il rapporto tra statura e peso fornisce un’indicazione del grado di rigidità appropriato.

Posizione di sonno

Dormite in posizione supina, laterale o a pancia in giù? In qualunque posizione di sonno, il peso dovrebbe distribuirsi in modo quanto più uniforme possibile per evitare punti di pressione. L’alleggerimento della nuca e il sostegno della colonna lombare sono fondamentali in posizione supina, mentre le spalle e il bacino dovrebbero affondare piacevolmente nella base soprattutto in posizione laterale. Se dormite a pancia in giù, fate attenzione a non “arcuare” assolutamente il busto.

La colonna vertebrale dovrebbe sempre riposare in una posizione naturale e comoda. Assumendo una posizione sfavorevole, il vostro corpo può reagire facendovi girare e rigirare a letto inutilmente, provocando il risveglio o persino con dolori – a scapito della qualità del vostro sonno e della vostra vita.

Der Härtegrad einer Matratze ist ausschlaggebend
Un materasso ottimale permette alla colonna vertebrale di riposare dritta

Clima del letto

Un letto piacevolmente caldo e asciutto vi fa sentire bene e rilassati mentre vi addormentate. Le condizioni climatiche ideali si creano quando la temperatura corporea resta su un livello costante. Poiché ognuno di noi suda di notte, il materasso e la biancheria da letto dovrebbero far sì che l’umidità venga assorbita e regolata. I materiali naturali, come ad esempio la lana di pecora nella superficie di appoggio, favoriscono un buon clima del letto. La lana ha una buona capacità di trattenere il calore ed è in grado di assorbire ed eliminare l’umidità, senza farvi sentire bagnati. Impedisce così la sudorazione o il raffreddamento e al tempo stesso è antibatterica e autopulente.

Una buona aerazione è importante per chi suda molto. Scegliete un materasso ad alta traspirabilità, come ad esempio un modello con nucleo a molle. Invece, a chi si raffredda facilmente, si consiglia un materasso in espanso comfort per via dell’elevato isolamento termico (scoprite di più sui diversi tipi di materassi qui sotto).

Igiene

Un’igiene ottimale del letto è un fattore importante per stare in buona salute. Al momento dell’acquisto, in particolare le persone allergiche dovrebbero accertarsi che la fodera sia lavabile. Le fodere sono spesso dotate anche di trattamento antibatterico, antifungino e antiacaro – in casi estremi, un encasing, ovvero una fodera intermedia impermeabile agli allergeni degli acari, può essere una soluzione. In ogni caso, dovreste arieggiare il letto ogni giorno, cambiare regolarmente la biancheria da letto e il pigiama e girare il materasso. Si consiglia di sostituire il materasso ogni 10 anni, perché dopo così tanto tempo non potrà più garantire né un’igiene né una capacità di sostegno soddisfacenti.

Provare con calma

Si consiglia di acquistare il materasso di mattina. Infatti, quale materasso non risulterebbe comodo dopo una lunga giornata di lavoro? Eventualmente portate con voi il vostro partner, che può avere esigenze fondamentalmente diverse, e prendetevi il tempo necessario per scegliere. Potete portare con voi anche il vostro cuscino personale, poiché determina la posizione di riposo nella zona della nuca. In caso di dubbio, o prima della decisione d’acquisto finale, si consiglia di restare sdraiati sul materasso 10–15 minuti. Chiudete gli occhi e ascoltate le sensazioni. Il materiale si adatta completamente alla forma del vostro corpo soltanto dopo pochi minuti attraverso la pressione e il calore. Vi sentite bene e rilassati, non avete alcun dolore né formicolio agli arti? Probabilmente avete trovato la base per un sonno sano e profondo.

Vi auguriamo buon divertimento nella scelta del vostro nuovo materasso.